Nuovi appuntamenti imperdibili!

Lezione concerto domani in alta valle Po, in provincia di Cuneo, davanti alle celebri grotte di Rio Martino (definite il più bel sistema carsico del Piemonte) sopra Crissolo, a 1,530 metri: qui Sergio Berardo , leader del gruppo “Lou Dalfin”,  con i musicisti nEnrica Bruna, Chiara cesano e Roberto Avena proporranno un viaggio attraverso i secoli nella cultura occitana attraverso gli strumenti musicali tipici.

E quindi flauti, galoubet, tamburi (compreso quello a corde dei Pirenei) , oboi, cornamuse , ghironde, violini, fisarmoniche cromatiche e diatoniche, clarinetti…. Musiche, racconti, pagine di storia per una leggendaria galoppata tra le terre dei Trovatori, quell’Occitania mai diventata Stato eppure parte integrante dello spirito europeo.

L’iniziativa sarà riproposta venerdì 7 agosto, dalle 16, in un luogo di  grande fascino: la medievale chiesa di San Peyre a Stroppo, in valle Maira, lungo la strada che porta a Elva. Piccola, austera, costruita su uno sperone di roccia, questa chiesa conserva un dipinto quattrocentesco che raffigura un suonatore di cornamusa (in occitano piva o chabretta) ed è davanti a quest’affresco che Sergio Berardo suonerà una cornamusa, riproduzione fedele del dipinto realizzata appositamente dal liutaio Robert Matta di Tolosa. Con Berardo a suonare altre cornamuse ci sarà Dino Tron, mentre Roberto Avena sarà alle fisarmoniche e  Monica Mandrile al violoncello.

Le iniziative fanno parte del cartellone “Occit’amo” che presenta decine di appuntamenti culturali  in sei valli del Cuneese: sabato e lunedì l’attenzione si sposterà nell’alta valle Varaita dove, l’8 agosto, ci sarà uno spettacolo teatrale della compagnia “Artemuda” dalle 17.30 mentre il 10 agosto a Chianale, l’ultimo borgo italiano prima del valico del colle dell’Agnello che porta nel Queyras francese, ci sarà la tradizionale processione di san Lorenzo (dalle 10) con preziosi abiti occitani seguita, nel pomeriggio, dal tradizionale “incanto” di oggetti tipici dell’alta valle che faceva parte della repubblica transalpina degli Escartons.


Info: www.occitamofestival.it

Scrivi commento

Commenti: 0