XXV FESTA UVERNADA 2015


ES LA FESTA DE LOU DALFIN, L'UVERNADA!

Quando Paul Veyne scrisse la celebre frase “una tradizione è veramente morta se la si difende invece di inventarla” (Les grecs ont-ils cru a leurs mytes? Seuil, Parigi 1983) sicuramente non stava pensando a un oscuro gruppo di ragazzini occitani che, persi nell’estrema periferia delle valli piemontesi, avevano appena iniziato un percorso nella loro cultura ancestrale.

Un percorso che per 33 anni li ha portati a confrontarsi quotidianamente con i concetti di identità e radici, di locale e di globale, di memoria e di futuro. Di tradizione.

Una tradizione che Lou Dalfin (così quei ragazzi avevano deciso di chiamarsi) ha inventato giocando a cambiare l’idea che la gente aveva della cultura occitana e portando direttamente dalla reinvenzione della memoria locale alla quotidianità subalpina nuove danze e canti, un nuovo suono, nuove liturgie e nuove feste.

La più importante tra queste è arrivata alla XXV edizione.

É la Festa de Lou Dalfin, l’Uvernada.

Verranno a celebrarla musicisti, ballerini, cantori, amici e sostenitori da tutte le terre d’òc e ancora più in là.

Arriverà la gente d’Auvernha, Lengadòc, Provenca, del contat de Nica, da tutte le valli, da Euskadi e Catalunya.

Ci saranno liutai e dj, artigiani e giocatori di pilo e di morra, produttori di birra e di vino. Gente che vuole fare festa e gente che vuole cantare, ballare. Bere e mangiare.

Emozionarsi e/o ascoltare in silenzio.

Perché Lou Dalfin la cultura occitana l’ha inventata come ognuno di noi preferisce viverla. É la sua ragione di essere.

La ragione della musica popolare.

Bòna festa

 

ES LA FESTA DE LOU DALFIN, L'UVERNADA!

"Quora Paul Veyne a escrich lo famós pensier "una tradiccion es pròpi mòrta si ven defendüa pituest qu’enventaa" (Les grecs ont-ils cru à leurs mythes? Seuil, Parìs 1983) segurament pensava pas a un grop de filhèts occitans que, perduts en l’extrema periferia des valadas piemontesas, avion just començat un percors en lor cultura ancestrala.

Un percors que per 33 ans lhi a portats a confrontar-se tuchi lhi jorns embè lhi concepts d’identitat e raïtz, de local e de global, de memòria e de futur. De tradiccion. Una tradiccion que Lou Dalfin (aquelhi filhs avion decidut de chamar-se parelh) a enventat juegant a chambiar l'idèia que la gent avia de la cultura occitana e portant directament da la re-invencion de la memòria locala a la vita de tuchi lhi jorns ai pè des Alps nòvas danças e chançons, un novèl sòn, nòvas liturgias e nòvas festas. La pus importanta entre aquestas es arribaa a la XXV ediccion. Es la Festa de Lou Dalfin, l'Uvernada.

Arribarèn a celebrar-la sonaires, balarins, chantaires, amìs e sostenitors da totas las tèrras d'òc e enca’ pus da luenh.

Arribarè la gent d'Auvernha, Lengadòc, Provença, del contat de Niça, da totas las valadas, da Euskadi e Catalonha.

La lhi aurè laütiers e dj, artisans e jogadors de pilo e de morra, productors de bira e de vin.

Gent que vòl far festa e gent que vòl chantar, balar. Beure e minjar. Viure d’emoccions e/o escotar en silenci.

Perqué Lou Dalfin la cultura occitana l'a enventaa coma chasqu’un de nos a pi car de la viure.

Es la sia rason d’èsser. La rason de la musica popolara.

Bòna festa."


Diretta RAI TGR - UVERNADA


Video dell'UVERNADA



Occit'amo e Uvernada su RAI RADIO UNO Intervista a Sergio Berardo - Lou dalfin


I protagonisti della Festa


Seminari musicali e danza tradizionale all'APM

Occit’Amo, il Festival delle Terre del Monviso e delle Valli Occitane, farà tappa alla

Scuola di Alto Perfezionamento Musicale

 con seminari musicali e corsi di danza tradizionale.

VENERDì 30 OTTOBRE

Seminari di:

- Flauto, galoubet e fifre con Jean Paul Faraud

- Ghironda d'Anvergnè con Cristine Demonteix

- Organetto in Anvergne con Jean Noel Bezou

- Piva d'Estrop con Robert Matta e Dino Tron


SABATO 31 OTTOBRE

Danze basche e occitane

con Patxi Perez e Daniela Mandrile

Tutti i corsi si terranno con orario pomeridiano che verrà a breve comunicato.


Promozioni soggiorno UVERNADA 

Strutture ricettive convenzionate per "UVERNADA"

27 Ottobre - 1 Novembre 2015


Dove siamo

Pala CRS - Saluzzo


Antico Palazzo Comunale


Chiesa di S.Giovanni


Antico Palazzo Comunale


Informazioni

Tel. +39 329 00 97 484

Web: www.uvernada.net – www.loudalfin.it – www.occitamofestival.it

Facebook: www.facebook.com/uvernada – www.facebook.com/loudalfin

Mail: info@loudalfin.it – remo@loudalfin.it


La manifestazione si terrà nei seguenti luoghi:

Museo della Civiltà Cavalleresca: Piazza Castello 1, 12037 Saluzzo (Cn)

Chiesa di San Giovanni: Via San Giovanni 9, 12037 Saluzzo (Cn)

Antico Palazzo Comunale: Salita al Castello 26, 12037 Saluzzo (Cn)

PalaCRS: Via Don Soleri 3, 12037 Saluzzo (Cn)


Social