Valle Po-Bronda, Infernotto

Ostana, Barge, Sanfront

*I concerti e gli incontri con l'autore sono ad ingresso gratuito

 

Dopo la tappa di Ostana una curiosa novità per l’edizione 2018: il Monte Bracco protagonista inedito di un weekend tutto all’insegna del paesaggio, dell’outdoor e dei sapori. La Certosa della Trappa, con la sua storia secolare, accoglierà sabato un mercatino di produttori locali dell’Atlante dei Sapori; presso la locanda la possibilità di scoprire la cucina occitana con un pranzo speciale, in serata concerto dal vivo. La perla del Monte Bracco: Balma Boves, e le sue antiche pietre, saranno invece il luogo dove rifugiarsi la domenica pomeriggio per ascoltare parole e musica in uno scenario unico.

Per chi lo vorrà, un’esperienza completa fatta di outdoor e scoperta, una passeggiata organizzata di due giorni: Balma Boves – Trappa andata e ritorno, accompagnati dalle guide di Vesulus, alla scoperta dei segreti del Monte Bracco, partecipando a tutti gli eventi in programma. Insomma, chi verrà a scoprire il territorio delle Terre del Monviso non potrà che restarne incantato!

 

 

venerdì 27 luglio 2018

Ostana – Rifugio Galaberna

 

ore 16:30 Laboratorio

 a cura degli operatori musicali de LA FABBRICA DEI SUONI

 “5 cerchi, tante note” MUSICA E CULTURA DEI 5 CONTINENTI

 

Suoni, ritmi e danze dai cinque continenti per conoscere e sperimentare le usanze di altri popoli. Il laboratorio punta sul valore educativo dello spirito olimpico e sul rispetto universale dei principi etici fondamentali.

 

 

Ore 21.30 – Piazza Caduti della Libertà

 

LHI DESTARTAVELÀ

Si chiamano Lhi Destartavelà, gli “scavezza collo”. Amano farsi trasportare dalla musica e non pensare ad altro!

Lhi Destartavelà sono nati "ufficialmente" nel luglio 2008. Si sono conosciuti frequentando le lezioni ed i saggi organizzati da Sergio Berardo, Simonetta Baudino e Simone Lombardo. In comune hanno la voglia e il piacere di suonare la musica tradizionale occitana.

Suonano musica tradizionale occitana con qualche inserzione personale (alcuni pezzi sono di loro composizione) e usano gli strumenti della tradizione - organetto diatonico, ghironda, flauti, galobet, piva, cornamusa - miscelati con strumenti "moderni" come il basso elettrico e il cajon.

 

 

 

 

sabato 28 luglio 2018 – dalle ore 10.00

Locanda della Trappa –  Via Monte Bracco, 63 - Barge

 

Una giornata all’insegna della storia, del gusto e della musica, visitando l’antica Certosa del Monte Bracco. Nella piazza un mercatino di prodotti eno-gastronomici e di artigianato locale, con i sapori dell’Atlante del Monviso. Nella Locanda della Trappa un pranzo a tema in puro stile occitano. In serata concerto di musica dal vivo. Una giornata all’insegna di MOVE!

 

Il programma della giornata:

 

Ore 10.00 - ‘’IN PIAZZA’’

Apertura area espositiva dei produttori dell’Atlante dei sapori nella piazza e sulla terrazza (per l’intera giornata)

Accensione del forno del 1300 all’interno del complesso della Certosa e preparazione di pane e focacce

Incontro alla scoperta della storia e dei segreti della Certosa e del Monte Bracco

Ore 12.30 - ‘’A TAVOLA!’’

Pranzo in stile occitano, menù dedicato ai prodotti dell’atlante

dei sapori

 

 

Ore 17.00

Reading letterario con

Saverio Tommasi

A cura di Festival Borgate dal Vivo

 

 

Saverio Tommasi presenta il suo nuovo libro, Siate ribelli, praticate gentilezza. «Un pilota perde un secondo a giro a ogni figlio che gli nasce», diceva Enzo Ferrari. È una frase bellissima. Significa capire che c'è qualcosa di più importante fuori da sé e che, quando ti nasce un figlio, il successo non si misura più con i traguardi con cui l'hai misurato fino a quel momento. I figli sono l'occasione che ti regala la vita di guardarti allo specchio. Tutto quello che sei, quello in cui credi, quello per cui lotti non sono più solo il tuo modo di stare al mondo, ma si caricano di una nuova responsabilità. Da quando sono arrivate Caterina e Margherita (quattro anni e due scarsi), per Saverio raccontare storie con immagini e parole non è più solo un modo per fare il proprio lavoro. È gettare sul mondo uno sguardo che sarà, almeno inizialmente, anche il loro, è fare scelte di cui a loro più che a chiunque altro dovrà rendere conto. In una lettera alle sue figlie, tra pappe dai colori indecenti e cambi di pannolini in alta quota, terribili gaffe e momenti di grande tenerezza, Saverio affronta i temi che più gli stanno a cuore: la tolleranza, i diritti dei più deboli, la lotta per l'uguaglianza, la denuncia di qualunque forma di razzismo e fascismo, i pericoli della rete. Con grande spontaneità, toni appassionati e talvolta irriverenti, Saverio Tommasi ci regala il gesto d'amore più grande che un uomo possa fare per i propri figli: raccontarsi davvero, a costo di abbassare qualunque difesa.

 

 

 

Ore 18.00

GRUPPO SPONTANEO TRALLALERO

in concerto

 

Il “Trallalero” è una particolare arte polivocale tipicamente genovese, uno stile di canto assai complesso che offre un insieme ritmico ed armonico di grandissima suggestione. Nasce nel capoluogo ligure, arte popolare conosciuta come “Il Suono di Genova”. Per la prima volta in Piemonte, all’interno del Festival, questo straordinario scrigno di memoria ligure.

Il “Trallalero” è uno stile di canto assai complesso che implica una forte disciplina nel coordinamento delle voci, ciascuna delle quali ha un timbro ed un ruolo ben preciso: un tenore (primmö), un falsetto (cöntraetö), un baritono (cöntröbassö), una voce ritmica (chitara) ed i bassi (basci). Trova la sua originalità nella fioritura e nell’abbellimento delle melodie, nei contrappunti e nell’imitazione strumentale offerta da una parte delle voci. Ne deriva così un insieme ritmico ed armonico inimitabile e di grandissima suggestione.

Il gruppo: I trentadue anni di attività del GRUPPO SPONTANEO TRALLALERO sono stati ricchi di soddisfazioni, riconoscimenti prestigiosi, tournée in gran parte d’Europa, ma anche un percorso di studio e di ricerca continui, uniti all’impegno di cantare al meglio e di far conoscere questo inimitabile stile vocale ad un pubblico più vasto. Grazie a gruppi come il GST un importante patrimonio della cultura musicale italiana continua dunque a vivere e prosperare.

 

  

Per info e prenotazioni –

Locanda della Trappa

 345/7853894 – 339/377 7243

www.locandadellatrappa.com

 

Segue Cena

 

Domenica 29 luglio 2018 – ore 17.00

 

Sanfront – Balma Boves

 

 

TRÈS DE GARONA - Francia

 

Immaginate la fisarmonica, il violino, la boha, i clarinetti e gli oboi tradizionali di Guascogna che si fondono con il canto. Immaginate tre tra i più importanti musicisti tradizionali del sud ovest francese. Portatelo alle pendici del Monviso, anzi, in una borgata che è forse una delle finestre più belle sul Re di Pietra. Eccovi Très de Garona, trio che composto da Robert Matta, Didier Oliver e Emmanuel Pariselle, è ospite di Occit’amo Festival 2018.

 

 

OSTANA

segreteria@unionemonviso.it  Tel. 0175 94273  - info@rifugiogalaberna.com

LA TRAPPA -  Locanda, cell. 339 377 7243

BALMA BOVES - vesulus@gmail.com

Tel. 346 690 8618 – 349 843 9091

www.accompagnatorimonviso.it

 

 

 

*I concerti e gli incontri con l'autore sono ad ingresso gratuito